Italia Yacht Store

 
Pershing

Pershing

Il 1985, oltre che l’anno di nascita di Pershing, è anche l’anno del primo cellulare, di “Ritorno al futuro”, del lancio di Internet.
L’epoca era terreno fertile per i visionari, i geni talentuosi che passano le giornate a immaginare mondi, scenari, tecnologie.
Non è un caso, quindi, che nel 1985 Tilli Antonelli, Fausto Filippetti e Giuliano Onori presentino una barca, disegnata da Fulvio De Simoni, che non si è mai vista prima: veloce come un motoscafo, comoda e spaziosa come un motor yacht.
Nasce Il Pershing 45 ed è l’inizio di una vera rivoluzione, che genera, come ogni successo epocale, numerosi e infruttuosi tentativi di imitazione.
Chi non ha voglia di imitare, sè stessa o gli altri, è invece proprio Pershing, un’azienda vulcanica che negli anni si afferma leader nel settore delle imbarcazioni sportive in vetroresina.
E così il mondo nautico conosce sempre meglio Pershing e vuole sempre più Pershing: i primi anni ’90 sono il momento dell’internazionalizzazione verso i paesi del Mediterraneo, gli Stati Uniti e l’Estremo Oriente.
Nel 1998 l’azienda entra a far parte di Ferretti Group, gettando così le basi di una crescita formidabile che porta a un incremento continuo delle imbarcazioni prodotte.
Di successo in successo, di innovazione in innovazione, si arriva al 2012, quando il gruppo Weichai diviene azionista di maggioranza del Gruppo Ferretti.
La solidità, il know how e la visione strategica del colosso cinese permettono a Pershing l’ennesimo salto di qualità, garantendogli risorse e progetti a lungo termine.
Il risultato, oggi, è sotto gli occhi di tutti: fatturato in crescita e nuovi modelli, nel segno di un’avanguardia stilistica e tecnologica ancora insuperata.